MR.Isma – l’evoluzione di un artista

MR.Isma – l’evoluzione di un artista
Condividi su :

Ogni artista, non solo musicista, nel corso della sua vita subisce varie influenze ed evoluzioni nel suo stile. Anche MR.Isma rientra in questi casi e con il nuovo brano pubblicato da poco ha inaugurato il suo nuovo modo di fare musica!

Abbiamo già parlato di lui in questa recensione domenicale, ma oggi abbiamo il piacere di parlare con lui. Ci teniamo molto a questo articolo, tanto da aver unito le forze per scriverlo a 4 mani. Caro amico lettore, ti presentiamo MR.Isma!

Conosciamolo!

MR.Isma

Il cantante ci racconta che la sua passione per la musica non è nata da genitori o familiari che suonavano, semplicemente l’ha sempre avuta e alle scuole medie è stato “sbattuto” in una scuola di musica da un suo professore. Dopo le medie ha iniziato a suonare con una band punk ed ha continuato studiando qualche strumento, come la chitarra.

Il suo feat dei sogni, come quello di moltissime persone, sarebbe quello con Kurt Cobain, famosissimo frontman dei Nirvana. E chi può dargli torto?

MR.Isma e Lobster

Mr.Isma lavora con “Studio Lobster”, studio già intervistato da noi in questo articolo. Il cantante conosceva già la maggior parte dei membri dello Studio prima ancora di collaborare con loro e racconta di come all’interno, si lavori bene e ci sia un’atmosfera piacevole!

MR.Isma insieme ad alcuni di Studio Lobster

In tutta la sua vita musicale, ha capito che non basta solo la coppia producer/artista per realizzare buona musica, ma serve un team solido, con cui si può lavorare bene e dare il 100% di sé, per questo racconta di come lo Studio Lobster sia perfetto per lui!

L’evoluzione di MR.Isma

Abbiamo parlato di MR.Isma, ma adesso perché non ascoltarlo un po’?

Il 2017 è un anno ancora molto rap per Isma, che con brani come la sopra riportata “E tutto va“, “Estate Meglioo come “Mantra“, porta contenuti stile rap e con basi decisamente fuori dal comune. Oltre al classico beat infatti, le basi contengono una varietà musicale del tutto singolare, molto techno e spesso diverse l’una con l’altra.

MR.Isma dimostra quindi una propensione per un rap ibrido e ben inglobato con altri generi musicali. “Estate meglio” infatti ha stili quasi “arabeggianti” (Macs, tu che hai prodotto la base, ammettilo che hai usato una scala minore 🙂 )

Un pezzo diverso e decisamente molto più irriverente è Agitarsi prima dell’uso, assieme a Loomy. Brano tra i più famosi del rapper oltretutto, che ad oggi vanta quasi 2.300 visualizzazioni su YouTube ed oltre 16.000 riproduzioni su Spotify oltre ad un ottimo riscontro da parte del pubblico.

Arriviamo a Novembre 2018 con un featuring con gli Hettars, Buon viaggio(video qua sopra riportato), dove MR.Isma mostra ancora di più la sua capacità innata di adattarsi ad ogni genere musicale! Entra nella traccia con il suo pezzo rap alla perfezione. La base è di nuovo molto da “musica tunz tunz” (Sì, descritta così si capisce meglio) ma il rap di Isma (e anche quello della prima strofa) si sposano perfettamente!

Uno è l’ultimo brano rap di Isma finora, ed è anche uno dei più azzardati. La base è molto stile anni ’90, con tanto di drop nel ritornello. Inoltre la regia nel video è molto curata. Ad avere la patente penso che me la pomperei in macchina a massimo volume!

Qui sopra trovi i brani su Spotify, abbiamo parlato di tutti tranne Affondo.

Che dire di Affondo che non sia già stato detto nel commento della puntata numero 2 delle Recensioni domenicali?

Da parte nostra possiamo parlare con i numeri: 10.000 riproduzioni su Spotify in meno di due settimane; possiamo parlare di evoluzione musicale e tendenza verso il rock, senza abbandonare la strofa rap. Ma solo una persona può parlarne meglio di chiunque altro, ossia MR.Isma stesso!

Affondo è un brano più personale di altri. Parla di vicende reali di vita vissuta, senza entrare troppo nei particolari.

Incarna il cambiamento dalla musica hip hop al mio genere futuro, quello in cui mi rivedo di più.

MR.Isma – parlando di Affondo

E questo è tutto, ringraziamo molto MR.Isma soprattutto per la pazienza, dato che gli abbiamo chiesto materiale addirittura anche ieri sera. Grazie a Dio ha avuto pazienza e non ci ha odiato (speriamo 🙂 )

Grazie ancora Isma e grazie mille a te, caro lettore, per la tua consueta visita!

~Macca & Pezzo
Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto