La musica ed il pianoforte secondo Tino Carugati

La musica ed il pianoforte secondo Tino Carugati
Condividi su :

Come già scritto nella pagina di presentazione, oltre ad essere un appassionato di musica, suono anche il pianoforte. Spesso, tra una lezione e l’altra con il buon Claudio, il mio (ormai ex) insegnante, ho avuto la fortuna di incappare nel canale di Tino Carugati.

Negli ultimi 4 anni ho letteralmente divorato i video del suo canale YouTube e qualche giorno fa, ho avuto la fortuna di fare una bella chiacchierata in videochiamata. Abbiamo parlato di diversi argomenti e qui sotto riporterò i punti essenziali, ma prima di tutto…

Chi è Tino Carugati?

Amici carissimi del Tino Carugati!

Ben ritrovati, come sempre qui, sulle frequenze di YouTube per questo nuovo video!

Tino Carugati, classico inizio di ogni video

Tino Carugati è un polistrumentista e YouTuber milanese. Si è avvicinato alla musica già dalla tenerissima età con la chitarra, per poi spostarsi sul pianoforte, senza mai abbandonare le sei corde.

Il personaggio di Tino Carugati nasce però più tardi quasi per caso, grazie alla moglie di un suo caro amico. Lei infatti, aprì un canale di interviste e chiese a Tino di “inventarsi qualcosa” in ambito musicale per essere intervistato.

tino carugati in macchina mentre ascolta musica

Tino, di tutta risposta creò il personaggio del “barbone professionista”, un barbone residente, se così si può dire, in un dormitorio milanese con la passione del pianoforte. Il video piacque e da lì nacque l’idea di tenere vivo il personaggio. Tino infatti già possedeva un canale in cui imitava cantanti famosi e decise di dargli nuova vita iniziando una serie di lezioni di piano online.

La svolta arrivò dopo un fatto non troppo positivo. Nel 2015 la ditta in cui lavorava chiuse e rimanendo senza lavoro, si concentrò sulle lezioni di piano, aprendo anche un sito internet dove tutt’ora vende spartiti e basi, assieme alle lezioni dal vivo che tutt’ora in quarantena pratica con l’ausilio di Skype.

Il canale YouTube

Sul canale YouTube di Tino si trova veramente di tutto!

La serie di punta è senza dubbio composta dalle “lezioni di pianoforte leggero”, che vantano oltre 400 episodi diversi. Accanto a questa serie esistono anche le piano melody, le pillole, i baby piano tutorial e le collaborazioni.

La singolarità del suo canale è proprio questa. Sono pochissimi i pianisti che fanno lezioni online su YouTube e se poi queste lezioni sono pure fatte bene, è chiaro che il canale cresce. Tino è riuscito a portare su YouTube un qualcosa di innovativo e fatto bene, questo è il suo segreto.

Ad oggi il canale vanta fino a 27.000 iscritti, anche se ha interazioni con 80.000 utenti differenti. Non avrebbe mai immaginato di avere un seguito del genere, principalmente per la difficoltà nell’imparare il piano e la piccola fetta di pubblico coinvolta.

Uno dei video più di successo del canale, datato 16 maggio 2017

Ove possibile cerca di gestirlo da solo, perchè ha passato tutta la vita lavorando per dei capi al di sopra di lui e non ha intenzione di diventare lui un capo verso qualcun altro. A volte però, sommerso di lavoro, deve chiedere aiuto ad un collaboratore

Il rapporto con il pubblico

In uno dei suoi video, Tino ha messo a confronto i dati del suo canale con quelli di una pianista jazz americana ottendendo risultati del tutto opposti.

Ritratto di Tino, musica e pianoforte

Il seguito medio del Tino (l’articolo prima del nome va messo, in quanto milanese 🙂 )è composto da persone di mezz’età, quello della pianista è principalmente composto da persone più giovani.

Non è però un caso che lui abbia controllato i dati del suo account. Fin dal primissimo video si nota infatti, oltre ad una sconfinata passione per la musica, un vero e genuino piacere nell’interagire con i suoi iscritti.

Io passo la maggior parte della giornata qui al computer, a fare basi, spartiti e video e a rispondere a tutte le persone che mi scrivono. A volte è quasi una perdita di tempo (…) ma fa sempre piacere ricevere messaggi

Tino Carugati, parlando delle interazioni con gli iscritti

Tino infatti tiene molto ad interagire con i suoi iscritti. Confessa che certe persone che scrivono ogni giorno anche solo il buongiorno dopo un po’ diventano pesanti, ma comunque gli dispiace non rispondere e fa di tutto per mantenere un bel rapporto con i suoi iscritti.

Personalmente, oltre alle doti pianistiche, mi sono appassionato al suo canale proprio perchè riesce a farti sentire a tuo agio in ogni video, rendendo le lezioni più leggere.

I giovani e la musica

I giovani musicisti oggi

Tino sostiene che ci sia un’età “giusta” per imparare a suonare uno strumento, ma crede che i ragazzi di oggi non si fanno il culo (testuali parole) nello studiare uno strumento.

È convinto però che per imparare a suonare serva molta passione. Grazie ad essa, una volta iniziato è molto difficile stancarsi, anche se esistono persone che dopo qualche anno abbandonano il mondo della musica.

La sua esperienza musicale da giovane

Ammette anche di essere stato fortunato, perchè ha iniziato a suonare fin da piccolo ed era di natura dotato di un buon orecchio e senso del ritmo.

Tino Carugati da piccolo che fa musica con la chitarra

Prima di YouTube, Tino suonava con una band per accompagnare un cantautore. Suonare in una band trasmette emozioni incredibili, ma ha dovuto smettere per diversi motivi, soprattutto perchè non gli interessava “ricevere applausi”, lui suonava per diletto, per divertirsi.

Dice che non vale la pena passare tutta la serata a montare e smontare strumenti e palco solo per ricevere qualche applauso disinteressato e pochi soldi, magari anche sentendo male il proprio strumento e senza divertirsi.

L’ultimo concerto risale a diversi anni fa, quando assieme ad altre 3 band, accompagnò un cantautore. Ricordo da dimenticare soprattutto per la pessima acustica.

Questo discorso dimostra quanto lui non voglia il successo, vuole semplicemente suonare e divertirsi, ed è una cosa sempre più rara nel mondo della musica!

Vivere di musica

Vivere di musica oggi è molto difficile. Persino lui, da giovane, scelse la carriera da venditore e non da musicista per la paura di non poter “campare di musica”

Mani di Tino mentre suona la sua musica

Ma anche vivere di musica ha aspetti negativi. Tino racconta infatti che molti suoi amici, invidiosi del suo successo, abbiano smesso di frequentarlo di punto in bianco. Ne parla con amarezza e come biasimarlo…

Parla anche di un suo amico, un grande nel panorama musicale italiano (che non nominiamo) che tutt’ora, a 59 anni, fa da pendolare tra Milano, Frosinone e Trento per insegnare in diversi conservatori, una vita abbastanza frenetica, non credete?

La musica di oggi

Si sa, la musica cambia con il tempo. Tino ha parlato del Festival di Sanremo in un suo video, ma crede che la musica oggi sia molto più effimera rispetto agli anni passati.

Del festival ha apprezzato molto il brano di Tosca, ma di certo non apprezza stili come la trap. Ha nominato diversi artisti, secondo lui meteore, che verranno dimenticati presto, a differenza di artisti come Baglioni o come i Pooh, che rimangono immortali e che toccano diverse generazioni.

Se fai qualcosa solo per i giovani, poi loro crescono e non ti seguono più.

Non tutti gli artisti hanno ricambio generazionale

Tino Carugati

Che dire. È veramente un pozzo di scienza (musica, a dir la verità). Tino si è dimostrato molto molto disponibile ed anche in chiamata ha dimostrato di essere una persona dal cuore d’oro.

Sono veramente molto felice di aver parlato con lui e spero di aver “reso onore” alla nostra chiacchierata con questo articolo.

Grazie mille per la lettura, ci vediamo venerdì, dove darò la parola a Pezzo con un annuncio decisamente fuori dagli schemi!

~Macca

Condividi su :

4 commenti su “La musica ed il pianoforte secondo Tino Carugati

  1. Carissimo, io trovo molto bello e realistico questo tuo articolo perché praticamente ne condivido tutto. Chiaramente, tu lo hai descritto in maniera più tecnica e giornalistica se vogliamo!!! Io invece trovando molto bello e interessante tutto questo da te fatto, mi sono permesso di condividere il tuo post per questa tua iniziativa bellissima sul Tino, ma nello stesso tempo gli ho anche voluto scrivergli sopra il mio di commento, su questo straordinario musicista che definisco un patrimonio della nostra musica Italiana per tre cose importanti: la prima che è una persona straordinariamente umile, generoso e di un rispetto ed educazione unica e per niente esaltato come alcuni musicisti professionisti che non ti degnano di ricambiare un saluto che gli hai mandato. La seconda è la sua elevata bravura per come suona, ma anche per la sua grande precisione che esercita con un tempo e un sincro perfetto, per poi non parlare delle sue bellissime armonie che prende con una estrema facilita’. Per ultimo la sua didattica di insegnate che facile e per niente stancante. Quindi credo di avere espresso se pur in maniera dilettantistica il mio pensiero su questo straordinario musicista. Quindi concludo nel dirti grazie di tutto e per questa straordinaria iniziativa sul grande Tino. ❤️🎹🎻

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto