Cristiano Turrini: da Deejay on stage a Kuala Lumpur

Condividi su :

Siamo tornati, dopo una pausa estiva (meritata, spero) ed iniziamo subito con un artista molto molto promettente, Cristiano Turrini, vincitore oltretutto di Deejay on stage, il concorso indotto da Radio Deejay, che presenta Kuala Lumpur.

La vita

Cristiano Turrini è un cantautore romano classe ‘89.

Cristiano Turrini

Nel marzo 2013 partecipa in qualità di doppiatore al telefilm “Violetta” per Walt Disney. Lo stesso anno, in trio con Roberto D’Addio e Alessandro Corsi, partecipa al “Festival di Castrocaro” su Rai 2 con gli inediti “Tempesta solare” e “Dicono che le cose”.

Nel 2015 firma un contratto con Cantieri Sonori e pubblica” Tutto Quello Che Non Siamo” e “Irrazionale”, ambedue arrivati nei primi 60 di Sanremo Giovani.

Nel 2018 è coautore, unitamente a Marco Canigiula, del brano “Sconnessi” (interpretato da Carolina Rey), colonna sonora dell’omonimo film di Christian Marazziti. Il brano riceve la candidatura ai Nastri D’Argento come “Miglior Brano Originale”.

Nel 2019 vince “Play! Storie Che Cantano” con il brano “Guernica” (Canigiula, Turrini). Il 20 febbraio 2020 esce “Bla Bla Bla” (Sneider, Turrini) assieme a Bolo Mai.

Kuala Lumpur e Deejay On Stage

Nemmeno la notte a Kuala Lumpur, tra fumo, zanzare e un tramonto lunare, mi fa dimenticare che da qualche parte ci sei tu

Cristiano Turrini

Il 22 agosto 2020 vince il concorso “Deejay On Stage” con il brano dal titolo “Kuala Lumpur” (Canigliula, Turrini, La Terza), prodotto da Cantieri Sonori.

Una ballad evocativa e coinvolgente in cui l’incontro tra le sonorità occidentali e quelle asiatiche dà vita ad un sound caldo e ricercato, che strizza l’occhio al mondo chillout.

“Kuala Lumpur” racconta un vano tentativo di fuga dal ricordo di una storia d’amore finita ancora prima di nascere, attraverso un viaggio nei generosi scenari della splendida capitale malese. È un respiro a pieni polmoni, per abbassare il volume dei pensieri e cercarsi altrove

Cristiano Turrini, parlando di Kuala Lumpur

Ed anche per oggi abbiamo finito. Purtroppo, dati i tempi ristretti, non abbiamo avuto modo di intervistare Cristiano.
Poco male, possiamo sempre ascoltare i suoi brani!

Grazie per la consueta lettura, qui sotto trovi altri articoli che potrebbero interessarti!

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto