5 Canzoni rap & trap sul cambiamento

Condividi su :

Eccomi qua oggi a scrivere una playlist riguardante le 5 canzoni rap e trap dedicate al cambiamento che non vedevo l’ora di fare!

Era da un po’ che non scrivevo una playlist ed è arrivato il momento giusto per farlo, nel caso vogliate leggere altre playlist scritte da noi, potete cliccare qui 🙂


Bottiglie Privè – Sfera Ebbasta

Come non iniziare da una canzone recentissima e influente come questa? Penso che tutti quelli affezionati all’ambiente rap o trap che sia, abbiano ascoltato almeno una volta questa canzone, singolo di anteprima dell’album “Famoso” di Gionata.

Bottiglie Privè – Sfera Ebbasta

La traccia prodotta da Charlie Charles, ormai noto producer nella scena, accompagna con un pianoforte la voce di Sfera, che tramite le sue parole fa capire di aver cambiato vita rispetto a prima, ma non del tutto.

Infatti Gionata dice che ci sono cose del suo comportamento che non sono cambiate, ma anche argomenti esterni non sono cambiati, come l’amore della madre.

Tutto cambia, nulla resta uguale

Tranne l’amore di tua madre.

La gente cambia, il cash ti cambia

Più ne fai e più non ti basta.

Sfera Ebbasta – Bottiglie Privè

Il brano nell’insieme ha un’atmosfera cupa e triste, che abbinata al video rende ancora di più l’effetto.


NON CAMBIO MAI – Madman & Gemitaiz

Torniamo indietro di qualche anno, precisamente nel 2012.

2012…mi sembra uscita ieri questa canzone.

A proposito! Potete leggere un articolo sulle canzoni rap che vi faranno sentire vecchi qui!

Non cambio mai – Gemitaiz & Madman

La canzone dei due famosi rapper, come dice il titolo, tratta il cambiamento come qualcosa che non avverrà mai da parte loro, dicono che rimarranno sempre gli stessi, anche se tutto ciò è inevitabile.

Nelle strofe Davide e Pierfrancesco raccontano alcuni sprazzi della loro vita da adolescenti, dall’abbandono della scuola, agli insegnamenti lasciati dalla madre, alle notti in bianco a pensare e scrivere sui beat senza cui sarebbero impazziti ecc…

Le notti senza lei,

Il beat in repeat

Fino alle 3 e mezza in play

Pensa senza che sarei.

Madman – Non cambio Mai

È molto toccante a parer mio questo brano, soprattutto essendo fan di entrambi. Sentirli rappare insieme su questo argomento sapendo quanto sono legati, fa entrare ancora più nel profondo la musica.


Giocattoli – Rancore

Stiamo parlando di canzoni rap & trap sul cambiamento…

Ecco! Di questa canzone potrei parlarne per giorni e giorni, ma vi giuro che tento di essere breve.

Giocattoli – Rancore

Ho assistito ad un concerto live di Rancore. Ho ancora i brividi a parlare di molte sue canzoni, in particolare di questa, per il significato e la sonorità che collaborano alla perfezione.

Ora. Provate ad ascoltarla senza leggere ciò che ho scritto dopo…a primo ascolto potreste pensare che sia una canzone d’amore, quasi tutti l’abbiamo fatto.

Bene, non è così(e l’ha spiegato lui stesso).

Questo brano narra la storia, in prima persona, dei vari giocattoli che ci accompagnano durante le fasi della nostra esistenza, evidenziando come cambi radicalmente la nostra vita col passare degli anni, tramite degli oggetti.

Rancore – giocattoli Live

Per la precisione Rancore si mette nei panni di una bambola regalata ad una bambina nella prima strofa, mentre nella seconda narra come se fosse un rossetto usato dalla ragazza nell’adolescenza, per poi diventare nella terza strofa una sigaretta, il gioco degli adulti per eccellenza…

Non so che altro dirvi se non di ascoltarla di nuovo ma con occhi ed orecchie diversi, facendovi trascinare dal mare di emozioni che questo capolavoro porta con se!


Quello di prima – Emis Killa

Il nostro caro Emis Killa non poteva mancare in una playlist, in particolare questa delle canzoni rap & trap sul cambiamento.

Emis Killa – Quello di prima

In questo brano particolarmente autocelebrativo, Emiliano scrive del lusso che si può permettere ora e delle cose che ha sempre fatto per piacere a se stesso e non agli altri.

Finalmente il rapper si può permettere vestiti firmati anziché stracci usati, come dice anche nella canzone “Dal basso”, e non ha intenzione di cambiare ora che ha tutto questo.

Loro non sanno chi sono, vedono solo la vita da star

Solo io so quanto sangue ho buttato in cantiere alle 6 di mattina.

E adesso che vivo la vita come al luna park

Col cazzo che ritorno ad essere quello di prima.

Senza alcun mezzo, con suole scollate e un’angoscia continua

Oggi che il mezzo mi incolla al sedile se metto la prima.

Emis Killa – quello di prima

Il Bar dei Miei – Bresh

Bresh è un rapper molto legato alle sue origini, a Genova e alla sua famiglia, lo dimostra in particolare nelle canzoni come questa.

Il Bar dei Miei – Bresh

Andrea unendo sonorità soft insieme al video molto in stile “Genovese”, trasmette buon umore e parla di come continui a lavorare nel bar dei suoi genitori anche se il suo lavoro è cantare e scrivere musica.

Raccontando piccoli gesti che deve compiere al bar, fa capire quanto sia importante la famiglia per lui, e quindi nonostante il successo non vuole cambiare le sue origini.

Sto al bar dei miei.

Cala sto colpo con il campari,

I coktail con i gamberi,

Stampati ‘sti cazzi dei miei.

Parli di me,

Mentre io scrivo su ‘sti rotoli,

Levo merda ai tavoli,

Faccio foto col grembiule.

Bresh – Il Bar dei Miei

Siamo giunti alla fine di questa playlist, mi sono divertito molto nel ricercare le canzoni e trovare il modo giusto per esprimerle al meglio.

Spero vi sia piaciuto e spero di avervi fatto scoprire canzoni nuove e secondo me molto mooolto belle 🙂

Ci si rivede in settimana con il prossimo articolo, grazie per la lettura 🙂

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto